DE FR IT
Gemeinde Commune Comune /Registri » Come ottenere un atto di morte in Svizzera

Cos'è un certificato di morte?

Tra la documentazione che può capitare di dover recuperare per motivi pratici o amministrativi è incluso il certificato di decesso, quel documento che dichiara ufficialmente il decesso di una persona, indicando le informazioni relative alla persona che è venuta a mancare, la data e il luogo della morte. Basti pensare all’apertura della successione o alla modifica dello stato civile da sposato a vedovo: procedure che richiedono necessariamente la prova legale della morte del soggetto. Vediamo quindi come procedere per ottenere tale certificato, chi può richiederlo e quali sono le tempistiche.


Cos'è un certificato di morte?


La comunicazione del decesso

Quando avviene un decesso, la legge svizzera stabilisce in due giorni il tempo massimo entro cui il fatto deve essere notificato alle autorità competenti, ovvero il Servizio circondariale dello Stato civile, anche tramite il modulo disponibile online. A seconda del luogo in cui avviene la morte, diverse saranno le persone tenute alla comunicazione:


  • • Nel caso di morte in un ospedale o in una casa di cura, il soggetto preposto alla comunicazione è la Direzione dell’Istituto;

  • • Se il decesso avviene in casa, il coniuge, il figlio o il parente più stretto sarà tenuto alla comunicazione della notizia, dopo aver ottenuto il certificato medico che attesta la morte;

  • • In caso di rinvenimento del corpo di uno sconosciuto o di presenza alla sua morte, occorre avvertire immediatamente la polizia, che si occuperà delle formalità necessarie.


Registrazione di un atto di morte all’estero

Se la morte di un cittadino svizzero all’estero avviene in Svizzera, per poter riportare il fatto nei registri dello Stato civile elvetico è necessario presentare alla rappresentanza svizzera competente i seguenti documenti:


  • L’atto di morte originale (non una copia quindi);

  • I documenti d’identità della persona deceduta affinché ne venga effettuato l’annullamento (i familiari possono chiederne la restituzione per motivi affettivi);

  • Le informazioni di contatto della famiglia del deceduto.

Sarà poi la rappresentanza svizzera all’estero a inviare tutta la documentazione all’Autorità di vigilanza sullo stato civile, che provvederà ad effettuare l’iscrizione negli appositi registri.

La procedura nel caso di morte di un cittadino svizzero residente all’estero è molto simile: a cambiare sono i documenti necessari, in particolare l’atto di morte svizzero per il quale è sufficiente anche una fotocopia.


La richiesta di un atto di morte

Il certificato di morte può essere richiesto presso l’Infostar (i Registri dello stato civile svizzero) in ogni momento e in via telematica. La richiesta deve essere però motivata, dato che si tratta di un atto ufficiale e relativo a una persona diversa dal richiedente. Inoltre, deve essere allegato un proprio documento d’identità in formato digitale. Nel caso si agisca per conto di terzi, oltre al riferimento alla procura è necessario allegare la copia scansionata dell’atto di delega.

Il richiedente può scegliere se ricevere il documento redatto nelle tre lingue nazionali (francese, tedesco e inglese) o, invece, optare per il documento compilato in cinque lingue (oltre alle tre lingue nazionali si aggiungono la lingua inglese e spagnola).

La consegna avviene per posta e senza limitazioni, ovvero il documento può essere spedito sia all’interno dei confini elvetici che all’estero. Il costo del rilascio dell’atto è di 30 CHF, a cu occorrerà sommare le spese di spedizione che sono di:


  • • 1 CHF per la Svizzera;

  • • 2,60 CHF per l’invio nei Paesi europei;

  • • 3,80 per il resto del mondo.

In caso di richiesta di posta raccomandata il costo è di 10 CHF per ogni destinazione.

Per quanto riguarda i tempi, questi variano a seconda della modalità di richiesta: se l’interessato si reca personalmente presso gli uffici dello Stato civile, il rilascio è immediato. Se la richiesta avviene online, occorre preventivare i normali tempi di spedizione.


Il certificato ereditario

Da non confondere con l’atto di morte è il certificato ereditario, necessario per poter procedere ad alcuni atti sul patrimonio del defunto. Il certificato ereditario può essere richiesto dagli eredi legali e per ottenerlo occorre verificare le regole vigenti in base al Cantone di residenza. Per il Ticino, l’ente competente è la Pretura dell’ultimo luogo di domicilio del defunto.


    Puoi anche leggere:

- L’atto di matrimonio

- L’atto di divorzio